Patrizio vs Oliva: il campione di ieri, l’uomo di oggi

“I giovani devono sognare, hanno il dovere e il diritto di sognare, perché chi crede nei propri sogni può realizzarsi anche se proviene da realtà svantaggiate”.

Il dovere, ancor prima che il diritto, di sognare.

Questo il messaggio, conciso e diretto che Patrizio Oliva, pugile italiano tra i pochi ad aver conquistato l’accoppiata oro olimpico (Mosca, 1980) e titolo mondiale (1986), lancia attraverso l’opera teatrale Patrizio vs Oliva, rappresentata martedì 26 giugno al Sannazaro nell’ambito della rassegna Napoli Teatro Festival 2018.

La piece è la trasposizione teatrale del libro autobiografico dal titolo “Sparviero-La mia storia”, la cui drammaturgia è stata curata dal nipote del boxeur, Fabio Rocco Oliva, per la regia di Alfonso Postiglione.

Patrizio Oliva sperimenta le vesti di attore non spogliandosi in realtà mai dei panni a lui connaturati. Rossella Pugliese, con lui sul palcoscenico, si cala invece pienamente nel ruolo di madre e tratteggia…continua a leggere su www.rispettalosport.com

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...